Tu sei qui

AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA APERTA PER LA REDAZIONE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L’INTEGRITÀ DELL’EGATO6 “Alessandrino”

AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA APERTA

PER L’ADOZIONE DEL PIANO TRIENNALE 2019 – 2021

DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE (P.T.P.C.)

 

IL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA

TRASPARENZA

 

Richiamati:

· la Legge 6 novembre 2012, n. 190 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”;

· il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

· il Decreto Legislativo 25 maggio 2016, n. 97, concernente la revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, con il quale sono state apportate modifiche alla Legge 90/2012 e al D.Lgs. 33/2013;

· il Piano Nazionale Anticorruzione 2016 (P.N.A.) adottato con delibera dell’A.N.AC. 3 agosto 2016, n. 831;

· l’Aggiornamento 2017 al P.N.A. 2016 adottato con delibera dell’A.N.AC. 22 novembre 2017, n. 1208

 

INVITA

 

al fine di assicurare il massimo coinvolgimento nella presente procedura aperta, i Cittadini, le Organizzazioni Sindacali, le Associazioni di consumatori e degli utenti, gli Ordini professionali e imprenditoriali, i portatori di interessi diffusi e, in generale, tutti i soggetti che fruiscono delle attività e dei servizi prestati dall’Autorità d’Ambito n. 6, a far pervenire eventuali proposte ed osservazioni in merito all’allegata ipotesi di Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (P.T.P.C.) per il periodo 2019 – 2021 - entro le ore 12.00 del 22 febbraio 2019 (Allegato A)

 

Le proposte e le osservazioni dovranno pervenire nei termini indicati dal presente avviso, al seguente indirizzo di posta elettronica dell’Autorità d’Ambito n. 6: ato6@ato6alessandrino.it.

Con riferimento agli (e ai fini degli) adempimenti di cui sopra, il contributo richiesto potrà utilmente esser reso attraverso l’integrazione/modificazione – con carattere diverso (es.: grassetto, colore diverso, etc.) – dell’ipotesi di codice di comportamento riportato in allegato alla presente come allegato A) o attraverso lo schema appositamente predisposto contenuto nell’allegato B).

L’amministrazione si riserva di valutare i contributi pervenuti di cui darà conto nella relazione illustrativa di accompagnamento del codice, indicando altresì le modalità e i soggetti coinvolti nella procedura e sottoponendo tali dati alla massima trasparenza.

Si ringrazia per la collaborazione.

Alessandria, 15/2/2019

                                                              IL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE CORRUZIONE E TRASPARENZA

Ing. Adriano Simoni

ALLEGATO A

ALLEGATO B